Blog di Dante Paolo Ferraris

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Pubblicazioni

Caleidoscopio

E-mail Stampa PDF
caleidoscopioProprio come un caleidoscopio, ossia quello strumento ottico che si serve di specchi e frammenti di vetro o plastica colorati, per creare una molteplicità di strutture simmetriche e di cui fin da bambino ne sono rimasto affascinato, ho voluto mettere nero su bianco alcuni dei tanti pensieri, idee che mi hanno percorso la mente, ma anche viaggi, pazzie ed emozioni di cui sono stato protagonista.
Come i frammenti del mio caleidoscopio, ho cercato di costruire di volta in volta immagini diverse, quasi cercando di viaggiare sui ricordi e sulle mie fantasie, condivisibili o meno, ma rappresentano il mio pensiero.
Un viaggio e un gioco che mi ha appassionato e che voglio dedicare a mia madre che mi ha dato tutto ciò che possedeva, ossia un amore eterno!

L'intervista su Radio VanD'A è disponibile al seguente link.

Editore: Youcanprint (13 maggio 2015)
Distributori: Amazon, Feltrinelli, Mondadori, Ubik
ISBN: 9788891188717
ASIN: B00XM8YDL4
Leggi tutto...
 

L'era della contaminazione

E-mail Stampa PDF
L'era della contaminazioneI continui cambiamenti degli scenari su cui si confrontano le imprese profit e non profit hanno dirette conseguenze sulle persone che lavorano all'interno delle organizzazioni. Sempre più spesso emergono situazioni in cui la motivazione delle persone, il senso di appartenenza, la comprensione delle strategie e degli obiettivi, per fare alcuni esempi, sono elementi che difficilmente emergono all'interno delle imprese for profit trasformandosi in potenziali fattori di rischio. Anche all'interno delle organizzazione non profit assistiamo ad analoghi fenomeni, in particolare la mancanza di una capacità manageriale in grado di sfruttare il potenziale di competenze di cui l'organizzazione dispone, la mancanza di una progettualità di lungo periodo, la difficoltà di coinvolgere nuove risorse umane ed economiche rischiano di impattare sulla la capacità di creazione di valore. Di fronte a queste situazioni comuni ai due mondi, profit e non profit, esiste un modello manageriale di riferimento? Esistono azioni in grado di soddisfare le esigenze di sostenibilità?
Leggi tutto...
 


Pagina 2 di 2